Books
in black and white
Main menu
Home About us Share a book
Books
Biology Business Chemistry Computers Culture Economics Fiction Games Guide History Management Mathematical Medicine Mental Fitnes Physics Psychology Scince Sport Technics
Ads

Philips Allcam for dummies - Allcam P.

Allcam P. Philips Allcam for dummies - Wiley publishing , 2007. - 21 p.
Download (direct link): philipsllacam42007.pdf
Previous << 1 < 2 > 3 4 5 6 7 8 .. 9 >> Next

Ora, installando un firmware allcam potremo decriptare, tramite smartcard opportunamente programmate, anche alcune delle emittenti che codificano il loro segnale con un sistema diverso dal Seca. Ma attenzione, evitiamo confusioni. Una volta reso allcam il nostro GoldBox, non potremo comunque utilizzare schede ufficiali ad eccezione di quelle Seca. Le uniche smart che funzionano per il momento e che ci permetteranno di decriptare le emittenti "non-Seca" sono le Funcard, programmate con dei file di tipo Multicam, e le wafer F84(A) programmate con i file BB project.
Se doveste scegliere, optate per la Funcard di 5a o 6a generazione (eeprom esterne rispettivamente di 512 e 1024Mb): vi permetter? di decriptare gran parte dei bouquet "aperti", senza dimenticare la compatibilit? con le ultime evoluzioni dei firmware allcam come la Service Card e l'EMU.
Con la wafer programmata con i file BB project, vi sar? possibile inserire i dati di un solo bouquet... causa la sua memoria striminzita: chiaramente, una possibilit? oramai completamente superata.
Come installare un firmware allcam?
Quando si desidera installare un firmware allcam, la prima taooa ? senza eccezioni la verifica del firmw are originale presente sul proprio decoder al fine d'installarne uno compatibile.
Diverse procedure sono possibili. Ad esempio, una delle pi? semplici ? la connessione del decoder al PC e l'avviamento di un programma come Declink o LookerFlash : di solito appare in un angolo della schermata il tipo di firmware installato sul decoder. Oppure ci si puo rifare al modello del decoder. Ebbene, sappiate che tali procedure "rapide" sono categoricamente sconsigliate, per il semplice fatto che NON SONO sicure al 100%. Contrariamente a quanto affermato in alcuni docs e forum (e con che criterio poi?), non c'? alcun modo sicuro per evincere esclusivamente dal modello del decoder, e n? tantomeno dalla sua estensione (/18, /28 etc.), il firmware presente. Su un Philips 7071, come su DST5816, si trover? un firmware DSX6061 o DSX6062... Uniche eccezioni certe: i modelli DST5816/03 (firmware preinstallato del tipo DSI185) e DSX6070 (firmware omonimo).
La sola via sicura per evitare di commettere errori passa dalla lettura del firmware originale scaricato integralmente dal decoder; e questo discorso vale anche per i Philips DST5816/03 e DSX6070 (meglio essere prudenti). La procedura sar? spiegata nei prossimi paragrafi.
Una volta scaricato il firmware originale, avremo modo di determinare qual'? il modello esatto installato sul nostro decoder e potremo modificarlo con uno compatibile.. e pi? evoluto!
Ricordate : installare sciaguratamente un firmware incompatibile su un decoder mette quest'ultimo fuori uso. e il suo ripristino puo essere effettuato solo tramite l'interfaccia Oslink, tranne rari casi in cui il ricorso alla costosa assistenza diventa inevitabile.
4
Lettura e/o caricamento di un firmware : nozioni oreliminari
Per scaricare un firmware originale e/o caricarne uno modificato, esistono 2 modi :
? collegando un PC al decoder via la porta seriale ed utilizzando software tipo Lookerflash, BonnySeca o DecLink* (*solo lettura). Questa procedura funziona con tutti i Goldbox Philips tranne per i modelli DST5816/03 e DSX6070. Opzione sicura per lo scahcamento d'un firmware, ma da usare con prudenza per cahcaho (durata di poco inferiore alle 2 ore, con notevoli rischi: durante questa fase l'accensione di uno stupido screensaver, l'attivazione di un antivirus o un black-out mettono fuorigioco il decoder). Opzione sconsialiata se non avete l'interfaccia Oslink. Nel caso in cui il tentativo di caricamento con tale procedura non andasse a buon fine, vi ritroverete col decoder Out of Order, e il suo ripristino necessitera per forza l'uso dell'interfaccia Oslink. Se volete comunque tentare questa procedura, vi rimando ai tanti doc reperibili in rete;
? tramite l'interfaccia Oslink, che permette di collegare i decoder Philips ai PC per scaricare e/o caricare un firmware in pochi minuti e con meno rischi (ma non sicura al 100%). L'interfaccia Oslink funziona con tutti i modelli, e rappresenta anche l'ultima spiaggia per chi ha messo il decoder fuori uso durante un aggiornamento tramite porta seriale. Esistono 2 tipi d'Oslink:
a. L'Oslink di H2Deetoo, con logica (=chip) Altera. E il pi# semplice da trovare in commercio, e anche il pi# economico (attenzione alle fluttuazioni di prezzo: comparate prima di comprare);
b. L'Oslink di Paete. Difficilmente reperibile on line, e a prezzo esorbitante, puo essere costruito usando gli schemi reperibili su Internet se siete appassionati del fai-da-te e disponete delle competenze richieste. Il suo funzionamento esige un'interminabile dose di pazienza; tuttavia, oltre ad essere ultra-rapido, potrebbe anche essere, a detta degli esperti, il modello migliore.
E opinione comune che l'Oslink di Pgete sia il solo ad avere l'enorme privilegio di poter pilotare il programma Lazaro, estrema risorsa per decoder fuori uso, e non recuperabili nemmeno con i programmi di SatFly e H2deetoo. Tuttavia, a quanto ci dice qi26, membro pi# che competente del Forum del DDTK, Lazaro funzionerebbe anche con l'Oslink d'H2deetoo. Non avendolo testato, non posso ancora pronunciarmi, ma se confermato, la scelta del tipo d'Oslink diverrebbe solo una questione di reperibilita, prezzo e comodita... anche se vi auguro di non aver mai bisogno di Lazaro.
Previous << 1 < 2 > 3 4 5 6 7 8 .. 9 >> Next