Books
in black and white
Main menu
Home About us Share a book
Books
Biology Business Chemistry Computers Culture Economics Fiction Games Guide History Management Mathematical Medicine Mental Fitnes Physics Psychology Scince Sport Technics
Ads

Lintelligenza artificiale - Piero S.

Piero S. Lintelligenza artificiale - Fanco muzzio editore , 1987. - 282 p.
Download (direct link): lapinteligenseartificaile1987.djvu
Previous << 1 .. 54 55 56 57 58 59 < 60 > 61 62 63 64 65 66 .. 112 >> Next


ecologico, scaturita dagli studi psicologici di Thomas Reid e da quelli filosofici di Hilary Putman. Irealisti ecologici sostengono che Ie informazioni di cui fa uso un qualsiasi organismo vivente iisiedono soltanto in parte nell'organismo stesso e per il resto si trovano nell'"ambiente" in cui l'organismo vive. Tradotto in termini linguistici questo significa che la "situazione" in cui si trova l'agente linguistico importante, ai fini dei suoi processi di comprensione, della conoscenza del linguaggio a disposizione nella sua mente. Di conseguenza il significato risiede nelle inteiazioni degli individui con il loro ambiente. E da tempo riconosciuto che l'ambiente rigurgita di "informazioni", che vengono acquisite ed elaborate dagli organismi viventi. Oia si propone in pratica che l'ambiente sia saturo anche di significati, quali vengono analogamente elabo-rati. L'elemento di elaborazione la situazione.

La situazione un insieme composto da oggetti, proprieta e relazioni fia queste entita. Una frase non denota un valore di verita (come nel caso di Montague), ma designa piuttosto un insieme di situazioni, il quale puo a sua volta essere risolto in un valore di verita. Bar wise separapeitanto interpretazione e valutazione della frase. Durante l'interpretazione fatti del mondo (il contesto) vengono usati per capire fatti circa l'azione del parlare (chi, quando, dove, ecc.), mentie durante la valutazione essi servono per determinate l'estensione di una proprieta (nel senso della logica modale) e se Ie relazioni di cui si tratta sono vere. Inoltre Barwise tratta alio stesso modo tutti quantificatori, standard ("esiste almeno un" e "per ogni") e non standard ("molti", "pochi", "qualcuno", ecc.). Per esempio, la frase "ho ragione io" detta contemporaneamente da due persone che stanno litigando ha Io stesso significato, ma due interpretazioni di-ametralmente opposte. Per rendersene conto occorre sapere che l'uno sostiene una cosa e l'altro l'esatto opposto. Questa la loro situazione. La fiase in se non ne vera ne falsa.

E inoltre importante cogliere significati nascosti di unafrase. Dire "Vedo Jessica tutti giorni in ufficio" vuol dire di quanto scritto parola per parola: il fatto che la chiami per nome vuol dire che sono in confidenza con lei e il fatto che la vedo in ufficio vuol dire che lavoro in un ufficio. Una teoria semantica deve riuscire a catturare tutto il significato che disponibile nella frase. In pratica la teoria delle situazioni estende il modello di Schank, se non altro formalizzando rigorosamente suoi script. ELAB ORAZIONE DEL LINGUAGGIO NATURALE 11.5

6.2.9. Comprensione di storie (story understanding)

Il caso studiato di comprensione del testo quello delle storie.

Una storia ha il vantaggio di essere un caso molto analitico di discorso, nel quale

focus e goal sono facilmente identificabili che in altri casi. In generale

rapporti di causa ed effetto svolgono un ruolo craciale nel modo in cui Ia storia

viene raccontata e nel modo in cui viene capita.

Benche alcuni matematici abbiano cercato di tradurre una storia in una astrazi-one matematica, si rivelato quasi sempre inutile applicare poi Ie leggi della deduzione a tale astrazione. Una storia presenta infatti una singolare caratteris-tica: dal punto di vista deH'informazione, quasi sempre incompleta. In altre parole, mancano gli elementi per poterla capire. Il fatto che miliardi di esseri umani siano perfettamente in grado di capirla induce ovviamente a pensare che questa sia soltanto un'apparenza.

trucco sta infatti nel tipo di inferenza che Ia mente umana applica. Qui, piuttosto che Ia deduzione, utile l'abduzione. Come abbiamo visto, l'abduzione efficace della deduzione quando manca l'informazione necessaria completare il sistema di inferenza. Il caso di una storia quindi l'ideale. Al tempo stesso l'abduzione puo essere utilizzata con un buon margine di affidabilita soltanto se si tiene conto del contesto. Nel caso delle storie l'abduzione un tipo di inferenza che abusato proprio perche il contesto molto chiaro. Per esempio: "Sono entrato nel negozio; ho preso un paio di paste; prima di uscire ho dato dei soldi alla cassiera" verr a interpr etata da tutti nel senso che "ho pagato Ie paste", ma in realta Ie cose sarebbero potute andare in molti altri modi ("il negozio appartiene a mio padre, che mi ha telefonato di portare un po' di banconote perche la cassa era vuota, e per premio mi sono preso due paste"). La possibile ambiguita della conclusione largamente controbilanciata dalla potenza dell'inferenza. Sebbene Ia storia non Io dica, si capisce subito che si tratta di pagare cio che stato comprato. In realta oltre all'abduzione interviene anche l'"evidenza", dovuta alia nostra familiarita con l'operazione di "fare la spesa". Questo tipo di operazioni corrispondono a "schemi" comportamentali (script), che la nostra mente applica di continuo per cercare di classificare, e quindi capire, Ie azioni.
Previous << 1 .. 54 55 56 57 58 59 < 60 > 61 62 63 64 65 66 .. 112 >> Next