Books
in black and white
Main menu
Home About us Share a book
Books
Biology Business Chemistry Computers Culture Economics Fiction Games Guide History Management Mathematical Medicine Mental Fitnes Physics Psychology Scince Sport Technics
Ads

Lintelligenza artificiale - Piero S.

Piero S. Lintelligenza artificiale - Fanco muzzio editore , 1987. - 282 p.
Download (direct link): lapinteligenseartificaile1987.djvu
Previous << 1 .. 52 53 54 55 56 57 < 58 > 59 60 61 62 63 64 .. 112 >> Next


L'ambizione di elaborate anche grammatiche non contestuali porto William Woods (nel 1969 a Harvard) a inventare Ie "reti di transizione aumentate", note come ATN, che sono RTN "aumentate" con dei registri per contenere risultati parziali e con delle "trasformazioni" che specificano azioni da compiere su un arco. Le ATN fecero compiere un balzo notevole in avanti alla tecnologia dell'elabor azione del linguaggio naturale perche consentirono di raggiungere un grado altamente sofisticato di analisi grammaticale, quello necessario nella grammatica trasformazionale. ELAB ORAZIONE DEL LINGUAGGIO NATURALE 11.5

[n generale Ie ATN costituiscono una classe di automi astratti per riconoscere percezioni definibili come sequenze di elementi, e in tal senso sono state utilizzate anche al di fuori del linguaggio naturale. Una ATN puo essere vista come un automa che produce un iaffinamento inciementale della soluzione in uno spazio di ricerca, scandendo da sinistra verso destra la sequenza di elementi. In GTN (General Transition Network) Woods e Brachman hanno generalizzato la scansione consentendo di seguire un percorso arbitiario nel parsing dell' inf oimazione.

Per gestire l'interazione fra sintassi e semantica, Bobrow ha introdotto nel 1979 Ie CATN (Cascaded ATN), reti di ATN nelle quali ogni ATN riceve input da paiticolari "operatori di tiasmissione" di un'altia ATN.

6.2.3. Disambiguazione

La comprensione del significato delle fiasi si basa sul presupposto che la semantica sia "composizionale", ovvero che il significato dell'insieme scatur-isca dal significato delle sue parti. Che questo principio venga realmente rispettato dai sistemi realizzati finoia discutibile, peiche il piincipio stesso piuttosto vago. E certo che senza semantica molti significati non si possono cogliere. Elenchiamo un po' di casi tipici:

1.1 nomi definiti. Se sto guardando un campo con un solo albero, posso

riferirmi ad esso semplicemente con Ie parole "L'albero.....". Queste parole

identificano in maniera univoca quell'oggetto, ma in generale l'articolo un universale ('Talbero un vegetale"). 2. Parole dal doppio significato come "rosa" "capitano". 3.1 nomi propri. Sono parole valide, anche se non presenti nel vocabolario. 4.1 pronomi. Identificano un oggetto una persona riferiti precedentemente.

5. Le ellissi. Sono parole volutamente omesse peiche non necessarie ("dov'e il martello? Ia scure? Ia sega?").

6. Le anafore. Identificano un oggetto una persona all'interno di un gruppo senza menzionaila esplicitamente ("L'ultimo eia...", "II piecedente ...", "Gli altii....", e ovviamente pronomi stessi).

7. Tutte Ie espiessioni idiomatiche.

In questi casi occorre che il parser sia anche in grado di capiie il significato della fiase. Sintassi e semantica sono di fatto aggiovigliate insieme. 136

ELAB ORAZIONE DEL LINGUAGGIO NATURALE 11.5

Un modo di procedere quello di estendere gli alberi della sintassi anche alia classificazione dei significati. Per esempio, un albero "di inclusione" classifica gerarchicamente classi via via generali di oggetti:

ANIMALE
VERTEBRATO INVERTEBRATO
PESCE UCCELLO ANFIBIO I MAMMIFERO

Un albero di componenti classifica invece Ie parti di un oggetto:

AUTOMOBILE

CARROZZERIA MOTORE

LAMIERE RUOTE INTERNO ELAB ORAZIONE DEL LINGUAGGIO NATURALE 11.5

6.2.4. Semantiche a casi

Un'altra tecnica, molto diffusa, e quella della grammatica a casi (case grammar),portataallaribaltanel 1967 da Charles Fillmore generalizzando casi della grammatica latina.

Un caso un ruolo che viene giocato nell'azione descritta dalla frase. Tipicamente ci sono un "agente" (colui che compie l'azione), un "ricevente" (chi subisce l'azione), uno "strumento" (un oggetto usato per compiere l'azione), una sorgente, una destinazione ecc. In altre parole una case gr ammar identifica tutte Ie parti che partecipano all'azione e classifica ciascuna in base al proprio ruolo. Per esempio, "il gatto mangia il topo" diventa:

MANGIARE :

agente: il gatto ricevente: il topo

Un altro modo di mescolare sintassi e semantica quello di utilizzare la struttura a blackboard (lavagna). In questo modello sintassi e semantica possono essere due processi completamente separati: l'uno stabilisce il significato delle parole una ad una, l'altio comprende il significato della frase nel suo insieme. I due processi procedono insieme, simultaneamente, e scrivono risultati della propria elabor azione sulla "lavagna". Quando uno dei due non in grado di an dare avanti (per esempio, il processo di sintassi non sa distinguere il fiore "rosa" dal colore "rosa"), legge sulla lavagna cio che stato scritto finora. Se trova una informazione che Io aiuti a superare l'ostacolo (per esempio, se il processo di semantica ha gia stabilito che si sta parlando di "innaf fiare" qualcosa), Io sfrutta e va avanti. Altrimenti si ferma e continua a leggere cio che l'altro processo va man mano scrivendo.

La teoria della dipendenza concettuale un'estensione di quella delle case grammar. Per ogni azione il vocabolario non solo f ornisce l'elenco dei "parteci-panti", ma esprime anche l'azione in termini di atti elementari. Quali siano questi atti elementari bisogna ovviamente chiederlo a psicologi e filosofi. Una volta scelta una base di tali atti (per esempio: "trasferire", "spostare", "volere", "cambiare", etc), il significato di una frase si ottiene riempiendo posti (gli slot) relatiyi ai partecipanti e mettendoli in relazione con tali atti. ELAB ORAZIONE DEL LINGUAGGIO NATURALE 11.5
Previous << 1 .. 52 53 54 55 56 57 < 58 > 59 60 61 62 63 64 .. 112 >> Next